E’ una cosa meravigliosa, questo è certo, ma allattare in estate può diventare un momento assai critico perché il caldo non sarà sicuro il miglior alleato di mamma e bambino che dovranno stare a contatto strettissimo!

 

Il momento della poppata non è sempre così semplice, soprattutto se si tratta di allattare in estate, quando i ritmi cambiano e il caldo non è di certo il miglior alleato di mamma e bambino che dovranno stare a contatto strettissimo!

Ecco allora piccoli consigli a prova di caldo!

1.POSIZIONE: Qual è la migliore?

Quando fa caldo, è sempre difficile trovare la giusta posizione perché il corpo del piccolo a contatto con quello della mamma fa sì che la temperatura del corpo di entrambi aumenti notevolmente. Per evitare ulteriore calore, la posizione più fresca è quella in cui la mamma è sdraiata su un fianco; in questo modo il contatto corporeo è minimo e anche il piccolo potrà godersi la poppata con più serenità.

Per un comfort maggiore consigliamo sempre di utilizzare il cuscino per allattamento per un comfort e per un supporto ottimale!

baby-21167_960_720

2. ATTENZIONE ai vestiti del piccolo durante l’allattamento!

Molte mamme pensano che il piccolo stia più fresco indossando semplicemente il pannolino, ma il contatto con la pelle, magari sudata, è una delle cause di rossori e irritazioni cutanee, per questo è sempre meglio utilizzare il body in cotone, un indumento semplice, comodo, leggero e confortevole che manterrà la pelle del piccolo sempre asciutta.

E per lo stesso motivo della pelle a contatto, un altro consiglio è quello di tenere sempre in borsa un asciugamano di cotone da appoggiare al braccio al momento dell’allattamento.

 

3. COSTANZA! Bere tanta acqua!

Il concetto è ripetuto mille e mille volte ma non è sempre scontato! Sicuro che, soprattutto per chi allatta, deve diventare un’abitudine fondamentale perché d’estate l’idratazione si abbassa notevolmente, figuriamoci in allattamento. E anche per non rischiare cali di produzione di latte, il consiglio è quello di berne almeno 3 litri al giorno. In fondo sono all’incirca 14 bicchieri, possiamo farcela! 🙂