Bambini e Ora Solare: 5 Buoni Consigli per Abituarli al Cambiamento

Bambini e Ora Solare: 5 Buoni Consigli per Abituarli al Cambiamento

Finalmente si dormirà un’ora in più, ma il cambio dell’orario rischierà di portare qualche fastidio ai più piccoli.

Tra sabato 29 e domenica 30 ottobre tornerà l’ora solare. La domenica ci regalerà un’ora in più per dormire ma l’ora in più di sonno NON basterà per permettere al nostro orologio biologico, e soprattutto a quello dei bambini, di abituarsi al cambiamento senza disagi.

L’ora Solare può provocare infatti un pò di nervoso, stanchezza e in molti casi anche irritabilità.

Come è possibile evitare tutto questo?

Ecco qualche consiglio.

ANTICIPARE ALMENO DI UN PO’, LE ATTIVITA’ GIORNALIERE:
 
Nei giorni prima del cambio dell’ora, può essere utile cominciare a posticipare, anche solo di 10 minuti alla volta, l’orario dei pasti e della nanna. In questo modo si potrà evitare che i bambini si sveglino all’alba, accumulando maggiore stanchezza durante il giorno. in modo che il nostro bambino si abitui pian piano al cambiamento, evitando il tremendo effetto jet lag.

SEGUIRE UN’ALIMENTAZIONE SANA ED EQUILIBRATA:
Un occhio di riguardo va sicuramente prestato anche a ciò che facciamo mangiare ai bambini. Via libera dunque a cibi energetici e quindi ricchi di vitamine, magnesio e potassio. A cena, al contrario, evitiamo pietanze troppo condite e difficili da digerire che potrebbero ostacolare ancora di più il sonno e magari optiamo per un tazza di latte prima di andare a nanna.

NON STRAVOLGERE LE ABITUDINI:
 
Altra regola importante per ridurre i disturbi creati dal passaggio all’ora solare è quella di cercare di mantenere inalterate le abitudini dei bambini. Meglio evitare dunque di tenerli svegli più del solito nella notte tra sabato e domenica perché si rischierebbe di stravolgere ancora di più i loro ritmi.

PAROLA D’ORDINE: ARIA APERTA:
 Per ridurre gli effetti negativi che la mancanza di luce può avere sui piccoli, gli esperti consigliano anche di tenerli il più possibile all’aria aperta così da permettere loro di godere appieno della luce naturale.

LA CAMERETTA PERFETTA:
 Infine, per favorire un sonno quanto più possibile tranquillo, è importante accertarsi che lo spazio in cui dormono i bimbi sia ben areato e con una temperatura che non deve superare i 22 gradi.

Per questo bisogna cercare di abituarli da alcuni giorni prima, per far risentire di meno il cambiamento. Se i bambini appaiono più nervosi del solito, cercate di essere pazienti e di non rimproverarli troppo. Ogni bambino ha i suoi tempi per abituarsi al cambiamento. Ci sono bambini che non mostrano alcun tipo di disagio ed altri che al contrario ne risentono molto.

 

TI POTREBBE INTERESSARE:

il “segreto” per assicurare un sonno tranquillo ai bambini

 

 

 

Arredare la casa con B(r)IO

Arredare la casa con B(r)IO


Tempo d’autunno e voglia di rinnovare… Allora perché non arredare la casa con… B(r)IO?

Un modo di arredare capace di raccontare il nostro lato genuino, che fa bene al corpo e all’anima…


Chi di voi non vorrebbe una bella casa, sana e soprattutto che rispetti nelle sue componenti, le tematiche ambientali?

Scegliere di arredare la casa in modo ecologico, significa migliorare la qualità della nostra vita domestica e bastano veramente solo alcuni piccoli accorgimenti. (altro…)

Allattare in estate. Piccoli consigli per non morire di caldo!

Allattare in estate. Piccoli consigli per non morire di caldo!

E’ una cosa meravigliosa, questo è certo, ma allattare in estate può diventare un momento assai critico perché il caldo non sarà sicuro il miglior alleato di mamma e bambino che dovranno stare a contatto strettissimo!

 

Il momento della poppata non è sempre così semplice, soprattutto se si tratta di allattare in estate, quando i ritmi cambiano e il caldo non è di certo il miglior alleato di mamma e bambino che dovranno stare a contatto strettissimo!

Ecco allora piccoli consigli a prova di caldo!

1.POSIZIONE: Qual è la migliore?

Quando fa caldo, è sempre difficile trovare la giusta posizione perché il corpo del piccolo a contatto con quello della mamma fa sì che la temperatura del corpo di entrambi aumenti notevolmente. Per evitare ulteriore calore, la posizione più fresca è quella in cui la mamma è sdraiata su un fianco; in questo modo il contatto corporeo è minimo e anche il piccolo potrà godersi la poppata con più serenità.

Per un comfort maggiore consigliamo sempre di utilizzare il cuscino per allattamento per un comfort e per un supporto ottimale!

baby-21167_960_720

2. ATTENZIONE ai vestiti del piccolo durante l’allattamento!

Molte mamme pensano che il piccolo stia più fresco indossando semplicemente il pannolino, ma il contatto con la pelle, magari sudata, è una delle cause di rossori e irritazioni cutanee, per questo è sempre meglio utilizzare il body in cotone, un indumento semplice, comodo, leggero e confortevole che manterrà la pelle del piccolo sempre asciutta.

E per lo stesso motivo della pelle a contatto, un altro consiglio è quello di tenere sempre in borsa un asciugamano di cotone da appoggiare al braccio al momento dell’allattamento.

 

3. COSTANZA! Bere tanta acqua!

Il concetto è ripetuto mille e mille volte ma non è sempre scontato! Sicuro che, soprattutto per chi allatta, deve diventare un’abitudine fondamentale perché d’estate l’idratazione si abbassa notevolmente, figuriamoci in allattamento. E anche per non rischiare cali di produzione di latte, il consiglio è quello di berne almeno 3 litri al giorno. In fondo sono all’incirca 14 bicchieri, possiamo farcela! 🙂

 

Biberon in acciaio. 10 cose che ti faranno dire “LO VOGLIO”

Biberon in acciaio. 10 cose che ti faranno dire “LO VOGLIO”

Sono arrivati i Biberon in acciaio PuraKiki!

Da pochi giorni abbiamo inserito nel nostro shop online di prodotti Bio, i Biberon in acciaio inox, una vera e propria novità che rivoluzionerà il momento della pappa! Non solo per i più piccoli ma rappresenta un valido aiuto pratico per tutte le mamme!

Ma cos’hanno di così particolare questi coloratissimi biberon in acciaio? Prima di tutto c’è da dire che questo prodotto, accompagnerà il tuo bambino per tutte le fasi della sua crescita, perchè si tratta di una “bottiglia magica” che da biberon si trasforma facilmente in bottiglietta, cambiando semplicemente la tettarella con il pratico beccuccio. Tutto questo significa risparmiare tempo e denaro evitando di accumulare decine di bottiglie in casa, il tutto avendo a disposizione un unico prodotto di altissima qualità, sicuro e durevole.

Ma non finiscono qui le comodità di questo fantastico prodotto!

NOI TI DIAMO ALMENO 10 MOTIVI PER CONVINCERTI CHE I BIBERON IN ACCIAIO SONO MEGLIO DEI CLASSICI BIBERON DI PLASTICA!


  1. Senza tossine BPA e petrolati come nei normali biberon di plastica;

  2. è l’unica linea di borracce e biberon che non contiene nessuna parte in plastica (tettarelle, cannucce e  beccucci sono in silicone);NewSpout2014-Side-Web

  3. I Biberon di Pura Kiki, sono realizzati in acciaio inox, antibatterico;

  4. cresce con il bambino: da biberon si converte in borraccia, sostituendo la tettarella con la cannuccia o con il beccuccio;

  5. Durata illimitata che accompagna il tuo bambino dalla nascita fino all’età della scuola;

  6. La tettarella, così come il beccuccio e la cannuccia sono realizzati in silicone medico 100% rinforzato per essere più resistente all’istinto di dentizione del bambino;

  7. I millilitri sono comodamente segnalati grazie alle marcature che rendono la misura del latte o di altra bevanda facile. Ogni ml può essere visto guardando all’interno della bottiglia;

  8. Il Biberon è costituito da un comodissimo tappo di protezione da viaggio in silicone;

  9. Garanzia a vita su qualità e componenti inossidabili;

  10. E’ possibile abbinare un rivestimento coloratissimo in silicone.


Se acquisterai il Biberon in acciaio, potrai trovare nella confezione il kit completo che comprende:

– bottiglia in acciaio
– tettarella/beccuccio/cannuccia in silicone
– tappo di copertura

Insomma, è proprio il caso di dirlo: “POCA SPESA, OTTIMA RESA!”

 

>>SCOPRI TUTTI I PRODOTTI PURA KIKI

 

Regali nascita: 5 Super idee + 1 per il benessere del bambino e dell’ambiente

Regali nascita: 5 Super idee + 1 per il benessere del bambino e dell’ambiente

Cosa regalare per una nascita di un bambino?

Pensare ai regali da fare per una nascita, a volte, può rivelarsi difficile! Ci sono tantissimi prodotti sul mercato adatti a questo avvenimento così importante ma non sempre abbiamo idee chiare sul da farsi! Noi ve ne proponiamo alcune, ovviamente seguendo il criterio della qualità biologica ed ecologica, alla quale sempre più genitori si rivelano sensibili!

1. CUSCINO ALLATTAMENTO

Come prima cosa, per il neonato e per la neomamma sarà sicuramente utile il cuscino per l’allattamento in cotone biologico, un sostegno ideale per mamma e bambino che vogliono godersi questo momento così intimo e meraviglioso, con tutta la comodità del momento. Il cuscino offre diverse possibilità quando la mamma deve allattare, regalando sostegno ottimale, comodità e tanto comfort. E non è tutto! Grazie alla sua forma, il cuscino per allattamento garantirà al tuo bambino una poppata in posizione comoda, supportando la testina e agevolando la digestione. (qui i dettagli del prodotto). Che si tratti di allattamento naturale o di allattamento con il biberon, il cuscino fornisce un supporto per le braccia della mamma. Può essere usato anche come morbido “abbraccio” per circondare il neonato mentre fa un sonnellino.

2. TUTINA

tutina-cotone-biologico

Le tutine sono un must. Il classico regalo per una nascita.

La Tutina Manica Lunga e Piede in Cotone Biologico è una tutina in interlock di cotone 100% biologico certificato GOTS.

Molto pratica, si apre sia sulla spalla che nella parte interna della gambina con dei bottoncini a pressione, permettendo così facilità e praticità durante il cambio del pannolino.

  • È un tessuto creato con cotone biologico, le diverse sfumature di colore sono ottenute attraverso tinture naturali. La sua composizione è maggiore rispetto al tradizionale jersey, questo permette una migliore vestibilità del capo una volta indossato.
  • È un intimo adatto per tutti i climi!

 

3. COSMETICA BIO

"Crema Biologica Idratante e Nutriente con Aloe BABY ZOE"

Tra i tanti regali indispensabili per una nascita, ai primi posti troviamo i prodotti di cosmesi biologica, delicati e protettivi per la pelle dei più piccoli. La pelle dei neonati tende ad essiccarsi facilmente e ad irritarsi. Per questo motivo necessita di prodotti poco aggressivi ma soprattutto naturali. Le proprietà emollienti e lenitive dei nostri prodotti,saranno ogni giorno dolci e morbide carezze per il tuo bimbo. (Scopri tutta la nostra linea QUI).

 

4. DOUDOU IN FIBRA DI MAIS

alt: "pezzetta doudou"

Il morbido e soffice Doudou in cotone biologico con anello per dentizione, è prodotto da Wooly Organic. Costituito interamente da cotone biologico con imbottitura in fibra di mais 100% naturale e antibatterica. A forma di tenero orsacchiotto, il Doudou  è dotato di un anello in legno, con chiusura in velcro, che il bambino potrà mordere per alleviare e favorire la sua dentizione. (QUI tutti i dettagli di prodotto).

 

5. BIBERON IN ACCIAIO PURAKIKI

biberon-in-acciaio-pura-kiki-ml-150-tettarella-flusso-medio

Il Biberon in Acciaio con Tettarella di Pura Kiki è ideale per i neonati che non si attaccano al seno della mamma. Con la comoda tettarella in silicone, ha capienza di 150 ml. A differenza di ogni altro biberon sul mercato, PuraKiki non contiene plastica e assicura una garanzia del prodotto a vita! Comodo da portare sempre con sè grazie al semplice scambio del Boccaglio in silicone (tettarella, becco, cannuccia) il biberon accompagnerà il bambino in ogni fase della sua crescita! Dettagli prodotto –> QUI

 

6. KIT REGALO NASCITA

kit-regalo-ossidozinco latte-viso-corpo-shampoo

E se tra le nostre idee, nessuna vi ha convinto, abbiamo anche i Kit regalo già pronti con tantissimi prodotti utili al piccolo arrivato!!  Scoprili tutti QUI!

 

 

Coppetta mestruale. Una rivoluzione tutta al femminile.

Coppetta mestruale. Una rivoluzione tutta al femminile.

La Coppetta Mestruale che ti semplifica la vita!

A quante di noi non piace proprio quel famoso giorno di ogni mese in cui abbiamo il ciclo? Quanta scomodità! Quanti appuntamenti rinviati! Oggi voglio parlarvi della Coppetta mestruale, un nuovo modo di vivere il ciclo serenamente e un nuovo modo di sentirsi donne…. Finalmente libere!

Se non ne avete ancora sentito parlare, oppure non siete abbastanza informate sull’argomento, è perché (purtroppo) le coppette mestruali non sono poi così famose e conosciute come lo sono gli assorbenti normali, nonostante siano nati entrambi nello stesso periodo, precisamente negli anni ’30.

I principali motivi per il quale non se ne sente tanto parlare sono soprattutto di natura sociale:

Prima di tutto, per utilizzare Cup (nome confidenziale) è importante avere una maggior consapevolezza del proprio corpo, e questa consapevolezza, si sa, in passato non era ben vista ed era assolutamente proibito “toccare ed esplorare” certe zone, per cui il consumo si fermò quasi sul nascere.
Seconda cosa, considerando il fatto che la coppetta mestruale è riutilizzabile, non c’è mai stato un grande e reale interesse nel commercializzarla. Il mercato ne ricaverebbe ben poco di profitto.

Con il passare del tempo (e per fortuna), grazie a fenomeni di sensibilizzazione di un’economia green e per il rispetto del proprio corpo, le coppette sono pian piano risorte e oggi si stanno facendo larga strada sul mercato.

Io credo che, a prescindere da preconcetti e tabù su cui si è costruita la nostra società, è fondamentale che ogni donna debba avere un rapporto felice, sano e sereno con il proprio corpo e con il ciclo mestruale. Ecco perché ci tengo a toccare questo argomento. E a parte questa breve infarinatura, desidero condividere con voi i benefici e i metodi di utilizzo di questo valido prodotto.

Coppette-mestruali-lalternativa-economica-e-ecologica-agli-assorbentiQuindi, perché utilizzare la coppetta mestruale? Quali sono i suoi vantaggi rispetto agli assorbenti normali?

  • Economica

Scegliere di utilizzare la coppetta mestruale significa risparmiare. Facciamo una botta di conti: il consumo medio di assorbenti normali varia dai 3 ai 4 euro a confezione mentre il costo della coppetta mestruale può variare dai 14 ai 29 euro e può durare fino a 10 anni senza rovinarsi. E senza avere sotto mano né carta, né penna, risulta facile capire quale delle due alternative sia la più economica e conveniente.

  • Ecologica

CUP rispetta l’ambiente. E’ ecologica perché riutilizzabile: sapete quanti assorbenti utilizziamo nel corso della nostra vita? Circa 12.000! Tutti rifiuti assolutamente non riciclabili che si accumulano nelle discariche ogni anno. Chiaro che, utilizzando la coppetta mestruale, la quantità dei rifiuti che produciamo durante il ciclo mestruale si riduce notevolmente.

  • Libertà e comodità

Qui, su questo punto avrei infinite pagine da scrivere. Sì perché, una volta inserita, la nostra “amica” Cup, sa farsi dimenticare! Grazie alla sua forma e alla sua morbidezza, si adatta perfettamente alle pareti vaginali consentendo una totale libertà di movimento durante il periodo mestruale. Certo è, che all’inizio sarà necessaria un po’ di pratica, dovrete imparare ad utilizzarla correttamente e a svuotarla al momento giusto, ma, vi assicuro, in pochissimo tempo vi dimenticherete di averla indosso.

Basta con imbarazzi da spiaggia, perché potrete fare il bagno senza nessun tipo di problema! La coppetta non si impregna ma soprattutto è invisibile! Non più ali che sporgono dagli slip o antiestetici cordoncini che scendono giù! La stessa cosa vale per chi pratica sport ovviamente! Vi dimenticherete di indossarla e non proverete alcun tipo di fastidio perché la nostra “amica” rimarrà ferma al suo posto per tutto il tempo necessario!

Vi sembra un’impresa impossibile??

A parte il detto “Nothing it’s impossible!” con la coppetta mestruale è davvero il caso di dirlo!

Basta un po’ di pratica e vi assicuro che l’arrivo del ciclo non sarà più un evento negativo!

 

ladycupQui di seguito una mini-guida sulla scelta della giusta coppetta mestruale per ognuna di noi e per il suo utilizzo:

  1. Di che MATERIALE è fatta?

La coppetta è stata studiata dalle donne per le donne. Per cui niente paura! Niente più macchie, niente più irritazioni e secchezza vaginale. Per circa dieci anni, tutto ciò di cui avrai bisogno, sarà solo una coppetta!  Realizzata in silicone ipoallergenico, non altera l’equilibrio della mucosa vaginale né tanto meno deposita fibre estranee in vagina e il vostro corpo non entrerà in contatto con alcuna sostanza chimica.

  1. Che TAGLIA scelgo?

C’è da dire che la taglia varia a seconda di diversi fattori e circostanze: innanzitutto la taglia, varia in base all’età, al numero di figli avuti tramite parto naturale, al tipo di flusso, allo stato del proprio pavimento pelvico e alla sensibilità della persona. Ovviamente, per scegliere la taglia giusta alla propria persona, è necessaria pazienza e accortezza, ma soprattutto è essenziale conoscere bene il proprio corpo.

Comprate la coppetta di taglia sbagliata? Nessun problema! Potete sempre acquistare quella di taglia giusta appena potete ed utilizzarle entrambe nelle diverse fasi del ciclo mestruale. Del resto, come detto prima, l’investimento viene ammortizzato considerando che la coppetta non ha data di scadenza! 🙂

  1. Ho comprato la CUP. E ora come la uso?

Come ho detto prima, basta un po’ di pratica e il gioco è fatto. Presto diventerà tutto così abitudinario da non accorgersene! La Cup è semplice da indossare e da sostituire. Anche in caso di flusso piuttosto abbondante, vi accorgerete di doverla svuotare molto meno frequentemente rispetto al cambio di assorbenti tradizionali. Le coppette mestruali, tengono circa 20-30ml e questo significa, per la maggior parte di noi, far fronte ad un giorno intero di mestruazioni!

Al primo utilizzo e dopo ogni ciclo è importante sterilizzare la coppetta per almeno 5 minuti in acqua bollente. Mentre invece, durante le mestruazioni, la pulizia con carta igienica, asciugamani o sotto l’acqua corrente sarà sufficiente. In media è sufficiente svuotare la coppetta 2/4 volte al giorno. Poiché il flusso mestruale varia durante il ciclo, il periodo di tempo in cui la coppetta può essere indossata cambierà.

Inutile dirvi che la coppetta può essere indossata sia durante il giorno ma anche di notte, e svuotata al massimo dopo 8 / 12 ore. Vi assicurerà sonni e sogni tranquilli, soprattutto senza perdite!

Mi raccomando però, la coppetta deve essere conservata in un sacchetto traspirante, il sacchetto in dotazione con la coppetta, sarebbe l’ideale per custodirla, come un piccolo grande tesoro, pensata a posta per noi donne!

L’articolo è arrivato alla sua conclusione, anche se le cose da dire sarebbero ancora tante. Ricapitoliamo?

Cup è la nostra amica alleata. La spesa per il suo acquisto è minima e i vantaggi di utilizzo sono davvero tantissimi. Grazie alla coppetta potrete finalmente sentirvi libere durante i giorni più “difficili” del mese e imparare a vivere il ciclo mestruale con più leggerezza e serenità, rispettando al contempo l’ambiente!

Vi sembra poco? Io direi di no! 🙂

Se desiderate “vederla da vicino” cliccate qui oppure qui 🙂